Vai al contenuto principale

Ogni quanto tempo deve essere letto il contatore del gas?

La frequenza di lettura è definita dall’ Autorità. Le norme prevedono che il distributore effettui tentativi di lettura con la seguente frequenza:

  • almeno una volta l’anno per i clienti con consumi fino a 500 Smc/anno;

  • almeno 2 volte l’anno, per i clienti con consumi superiori a 500 Smc/anno e fino a 1.500 Smc/anno;

  • almeno 3 volte l’anno, per i clienti con consumi superiori a 1.500 Smc/anno e fino a 5.000 Smc/anno;

  • almeno una volta al mese per i clienti con consumi superiori a 5.000 Smc/anno.

Non sempre il contatore è accessibile al distributore, per questo motivo parliamo di tentativo e non di lettura effettuata. Potrai effettuare l’autolettura anche attraverso un post-it sulla porta di casa. In caso il distributore non riuscisse a effettuare la lettura ti lascerà un avviso; qualora non ricevesse la tua lettura farà una stima utilizzando le letture o autoletture precedenti e il profilo di prelievo standard (la curva di andamento dei consumi in base alle stagioni e alla tipologia di cliente).

 

Tutte le domande frequenti

Utilizziamo i cookie per migliorare la tua esperienza sul sito. Puoi acconsentire all'utilizzo di tali tecnologie chiudendo questa informativa. Leggi di più.